Privacy Policy
top of page

Andrea de Zandonati

Aggiornamento: 23 ott 2023

Buongiorno Andrea. Si è da poco concluso l’11 torneo BMAB Italy con notevole successo.


Puoi delineare per i meno esperti che cosa sono i tornei Bmab


e a cosa servono?


BMAB

acronimo di Backgammon Masters Awarding Body (bgmastersab.com), è un'organizzazione internazionale nata nel 2014 tra Gran Bretagna e Stati Uniti per la promozione del BG come gioco di abilità e che assegna tra gli altri i titoli di Maestro e Gran Maestro, un po' come avviene per gli scacchi e altri sport tipo il tennis.

Naturalmente, mentre negli scacchi (così come nel tennis) la componente fortuna è intrinsecamente inesistente e quindi per stabilire un ranking è sufficiente stilare una classifica dei più vincenti, nel backgammon è necessario isolare l'abilità dalla fortuna ricorrendo all'ausilio di un software (attualmente eXtremeGammon, XG) che analizzi le partite giocate a determinate condizioni, ossia in tornei ufficiali, con orologio e almeno ai sette punti. In particolare nei tornei organizzati direttamente da BMAB, che si articolano generalmente in uno o due giorni, tutte le partite vengono registrate con la telecamera, vengono poi trascritte con XG e analizzate secondo parametri predefiniti (bgmastersab.com/about). Inoltre è obbligatorio rendere pubblici i video delle partite tramite la loro pubblicazione su appositi canali YouTube (youtube.com/channel/UCQLML9Vh_ffmYnyj5a1WRRw è l'indirizzo del canale BMAB Italy).

Una volta raggiunto un numero sufficiente di Experience Points (EP, in sostanza il numero di partite moltiplicato per la loro lunghezza) al giocatore sarà assegnato un Titolo in funzione del livello di gioco espresso dal suo PR (Performance Rating) calcolato da XG. Le categorie sono 5: Intermediate (3 livelli), Advanced (3), Master (3), Grandmaster (4) e Super Grandmaster(3).

Tramite poi le cosiddette Individual Applications, è possibile inviare a BMAB le proprie partite di torneo singolarmente, al di fuori quindi dei tornei del circuito BMAB.

I formati adottati nei tornei BMAB sono generalmente Swiss senza eliminazione o Round Robin (girone unico all'italiana), in modo di consentire a tutti i partecipanti di giocare lo stesso numero di partite e accumulare i medesimi EP.

In particolare, nei tornei organizzati in Italia si è finora prediletto il sistema Swiss con sei partite agli undici punti, giocate nelle due giornate nel weekend dell'evento, che garantiscono 66 EP ad ogni giocatore. Il montepremi dei singoli tornei viene poi generalmente suddiviso tra i vincitori sul campo e il giocatore con il miglior PR.


Il sistema Bmab qualifica i migliori giocatori italiani per le manifestazioni internazionali a squadre.

Quali sono i prossimi appuntamenti internazionali e se puoi in sintesi spiegare le modalità di selezione?


Sono diversi i Paesi che selezionano le proprie nazionali con criteri simili se non identici a quelli BMAB. In particolare, dallo scorso anno anche l'Italia adotta tale metodo per definire la composizione della squadra che rappresenta i nostri colori nelle competizioni internazionali. Sarà stata la fortuna, ma anche questo ci ha permesso di vincere il titolo di Campioni del Mondo a squadre lo scorso aprile alla quarta edizione del WTBC (World Team Backgammon Championship) che si è svolta al Lido di Venezia.

Le modalità della selezione per l'appuntamento di Skopje in Macedonia del Nord, dal 21 al 23 agosto prossimi, sono pubblicate sul sito dell'Associazione (cnbackgammon.eu/trials-2023.html) e sostanzialmente ricalcano le precedenti con l'adesione ai Trials, la comunicazione dei tornei che si intendono giocare e l'invio dei file delle partite a ItalianTrials@gmail.com. In questo caso il minimo richiesto è di 100 EP e le partite (minimo sette punti con orologio) dovranno essere filmate, trascritte e rese pubbliche a cura del giocatore che intende partecipare alle selezioni. Almeno sei giocatori sugli otto posti disponibili saranno scelti con questi criteri, gli altri due in base ad eventuali wild card assegnate dalla commissione selezionatrice. Inoltre tutti i tornei BMAB sono obbligatoriamente validi per la selezione.


Partecipazioni record (o quasi) e liste di attesa per partecipare ai tornei Bmab: può essere considerato il backgammon del futuro?


BMAB Italy, attiva dal 2018, ha organizzato il suo undicesimo torneo a Torino il primo weekend di febbraio con un numero record di venti iscritti. Nel complesso, oltre cinquanta giocatori hanno provato l'ebbrezza di partecipare ad uno di questi eventi che radunano sempre i migliori giocatori italiani, tra loro i Gran Maestri Melzi, Castellano e Rinaldo.

In questo senso BMAB può essere considerato una formula del presente più che del futuro!

Battute a parte, l'organizzazione di un evento BMAB è abbastanza complessa per l'aspetto tecnico nel reperire l'attrezzatura (telecamere, power bank, cavalletti, etc.) e ancor più nella trascrizione, nell'analisi e nella pubblicazione dei video nei giorni post torneo.

Per questi motivi il numero dei partecipanti ai BMAB italiani non ha mai superato le venti unità, con un numero ideale di sedici giocatori.

Va detto che quando viene pubblicato il bando del successivo torneo BMAB nella chat di gruppo, in poche ore tutti i posti vengono prenotati!

Per concludere, credo che, fintanto che non saranno disponibili affidabili sistemi di trascrizione automatica, BMAB resterà comunque un circuito parallelo rispetto ai tornei del CNB, così come li abbiamo intesi fino ad oggi. A meno che tutti i giocatori si dotino di attrezzatura e inizino a registrare e analizzare le proprie partite!


Quali sono i prossimi tornei in programma?


BMAB Italy cerca sempre di organizzare i propri eventi in città dove esistono realtà locali di backgammon. In questo senso abbiamo toccato le città di Torino, Milano, Venezia, Bologna, Roma, oltre a Como, Rimini e Jesolo.

Ciò per beneficiare dell'apporto logistico dei Club locali, oltre che a portare “a domicilio” manifestazioni di indiscusso valore tecnico.

Con questa premessa stiamo cercando di pianificare prossimi tornei BMAB a Treviso, Cagliari, Roma e (forse) Udine, contando naturalmente sull'entusiastico supporto degli amici giocatori del posto!

16 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Pico de Paperis

D. Noto, noto, ma passiamo subito all’intervista. Lei è conosciuto come eminente studioso di qualsiasi disciplina scientifica, umanistica e sociale, quindi è la persona più adatta a enumerare le sfac

Comentários


bottom of page
Privacy Policy