Vai ai contenuti

Carcassonne

NEWS > Ludoteca
Carcassonne
Dario De Tofoli
Carcassonne di Klaus-Jürgen Wrede è un “astuto gioco di posizionamento” per 2-5 giocatori edito nel 2000 dalla tedesca Hans Im Glück (in Italia è distribuito da Giochi Uniti). Il nome è quello dell’omonima città nel sud della Francia, famosa per le sue fortificazioni romane e medievali. Non c’è un tavoliere, ma i giocatori piazzano via via sul tavolo tessere che rappresentano elementi del paesaggio (bello e intricato) che circonda Carcassonne: fiumi, strade, città, campi, monasteri. Ne esce un disegno che cresce continuamente durante la partita ed è sempre nuovo, un paesaggio pieno di fascino che ha fortemente contribuito al grandissimo successo del gioco. Su queste tessere i giocatori piazzano i loro seguaci (affettuosamente ribattezzati “meeple” dagli appassionati, come abbreviazione di “my people”) per influenzare e controllare le diverse strutture in formazione e in definitiva guadagnare punti vittoria. Ma il loro numero è limitato e quindi l’uso deve essere oculato; fondamentali sono quindi il “timing” (quando usare i seguaci) e la visione di come il paesaggio potrebbe svilupparsi, per scegliere posizioni da cui poi sarà possibile recuperarli e riutilizzarli.
Si tratta di un gioco eccezionalmente coinvolgente, che piace a giocatori di tutti i tipi e ha messo d’accordo critica e pubblico, infatti nel 2001 si è aggiudicato sia lo Spiel des Jahres che il Deutscher Spiele Preis. È uno dei giochi moderni più diffusi e ne sono state pubblicate numerosissime espansioni e nuove versioni anche con il contributo di altri autori. Tra queste Carcassonne, The Discovery, del 2005, ideata da Leo Colovini, che offre nuove possibilità sia tattiche che strategiche. In questa versione inizia l’espansione in terre lontane e i giocatori pian piano scoprono la geografia dei territori circostanti, affrontando le insidie del mare e delle montagne ed esplorando le vaste pianure. L'abilità dei giocatori nello scoprire nuovi territori e nel controllarli con i loro seguaci schierati come briganti, navigatori ed esploratori determinerà il vincitore.

Torna ai contenuti