A.S.D. CIRCUITO NAZIONALE BACKGAMMON


Vai ai contenuti

Menu principale:


analisi e registgrazione partite

Didattica

Registrazione e l'analisi delle proprie partite su XG.
di Andrea de Zandonati

ATTREZZATURA

Alcuni giocatori registrano le proprie partite con il telefonino, molti di questi con iPhone.
Sebbene l'affidabilità possa essere sufficiente, in molti casi i filmati non sono scaricabili su PC e la risoluzione può lasciare a desiderare.
Per questo il mio consiglio è di acquistare una videocamera, che in genere svolge egregiamente il proprio dovere di riprendere le nostre partite.
In commercio ci sono videocamere per tutte le esigenze e tutte le tasche.
Per semplicità possiamo dividere qusto mondo in due: Web Cam e Action Cam.
Le prime necessitano di una connessione diretta (via cavo, WiFi o Bluetooth) con un computer sul quale registrano i filmati non avendoin genere lo slot per la memoria di massa.
Sono generalmente piuttosto costose e molte di queste hanno una risoluzione non ottimale per i nostri scopi.
Le seconde fanno al caso nostro.
Le Action Cam in commercio (AC) da qualche anno si distinguono per versatilità, economicità e resistenza e anche le versioni base sono adatte al nostro scopo: registrare filmati di qualche ora con una risoluzione sufficiente a distinguere dadi e movimenti delle pedine.
Registrano su SD Card fino a 32Gb, alcune anche fino a 64Gb (è bene verificarlo prima dell'acquisto).
Come detto non serve spendere una follia per l'acquisto di una AC, anzi, spesso sono le versioni meno sofisticate e meno costose a soddisfare le nostre esigenze.
È infatti sufficiente dotarsi di una AC con fuoco fisso e con qualsiasi risoluzione, lo zoom non è necessario e non è richiesto che abbia la connessione WiFi, generalmente usata per controllare la AC da remoto (cellulare o PC).
A proposito, ce ne sono in commercio da 4K, risoluzione assolutamente non necessaria per i nostri scopi. Ad esempio, in tutte quelle che usiamo per registrare le partite dei tornei BMAB, la risoluzione è tenuta al minimo consentito, che basta e avanza.
Non serve poi che la AC sia di marca, la cosa importante è che abbia un monitor sufficientemente grande (ad es. 2”) per poter controllare che stia riprendendo, senza dover connettersi con lo smartphone per verificarlo. Molto comodo anche avere un led lampeggiante ben visibile che segnala che la AC sta registrando.
Il prezzo di ingresso per la sola AC, al momento è di circa €25, che con accessori e altri orpelli può arrivare a circa €70 ed oltre.
Un discorso a parte merita l'acquisto di schede SD. È bene acquistarle di marca e di Classe non inferiore a 10; la Classe è il numerino che generalmente si trova stampato in basso a destra sulla schedina.
Personalmente ne uso 5 da 32 Gb che alterno e ho la cura di scaricare su un hard disk esterno da 2 Tb, acquistato a circa €80, ma non strettamente necessario.
Bisogna tenere presente che ogni AC, anche se sembrano tutte uguali, registra con un proprio file system. Ciò vuol dire che la codifica interna di ognuna spezza la ripresa in file di minutaggio diverso (ad es. da 15'00” oppure da 22'30” cadauno) e soprattutto di “peso” diverso, ossia una stessa ripresa può avere un peso in Gb significativamente diverso per ciacuna AC utilizzata.
Per quanto riguarda gli accessori, fondamentali sono i cavalletti.
In commercio se ne possono trovare di ogni tipo. Qualli più economici e largamente usati dai backgammonisti sono quelli “a collo d'oca” (da €7,50 a €15 circa), con l'asta flessibile e ripiegabile e la pinza a molla per fissarli al tavolo. Attenzione particolare ai tavoli con profilo svasato! In questo caso è opportuno munirsi di un cavalletto da fotografo che potrà essere posizionato direttamente a terra oppure parzialmente ridotto e appoggiato su un lato del tavolo.
Molto importanti sono poi gli accessori, solitamente in dotazione alle AC e sovrabbondanti per tipologia. Dal supporto per la AC, ai vari riduttori/adattatori per ogni possibile soluzione di aggancio e posizionamento.
Altro accessorio necessario è la batteria, chiamata Power Bank (PB), la stessa che si usa per ricaricare i telefonini quando non si dispone di una presa di rete.
In questo caso le dimensioni (e il peso) variano in funzione della capacità.
Per l'uso che ne facciamo noi, 10.000 mah sono generalmente sufficienti per un giorno intero di riprese, ma poi la PB necessita di essere ricaricata la notte, con 20.000 mah si va sul sicuro.
I prezzi delle PB variano dai €12 fino ai €40 e oltre.
È bene ricordarsi di ricaricarle spesso, poiché quando sono in carica non erogano energia alle prese USB.
Il cablaggio è un altro aspetto da non sottovalutare.
Sebbene tutti i cavi necessari (USB e alimentazione) vengono generalmente forniti con l'attrezzatura e i relativi accessori, acquistare dei cavi di migliore qualità potrebbe rivelarsi un ottimo investimento. Infatti è successo in diverse occasioni che si sono perse delle registrazioni a causa di cavi difettosi o rovinati, anche in sede di copia dei file video da AC/SD a PC/HD.
Fatti i conti, per un'attrezzatura di buona/ottima qualità si possono spendere da €50 a €80.
Già con questo costo contenuto si può disporre di un ottimo starter kit.

L'acquisto può essere naturalmente effettuato in un negozio, potendo così verificare direttamente le caratteristiche dell'attrezzatura (ma con costi a volte decisamente alti), oppure in uno store on-line di affidabilità comprovata; in questo senso Amazon ed eBay sono le piattaforme da preferire. Amazon in particolare dispone di varietà ed offerte da far girare la testa.


RIPRESA

La ripresa della partita può avvenire in orizzontale o in verticale. È principalmente una questione abitudine e di spazio in funzione dell'attrezzatura.
Ad esempio la pinza del cavalletto a collo d'oca può essere posizionata in testa al tavolo oppure sul lato del giocatore e l'AC può essere orientata nello stesso senso della tavola oppure verticalmente rispetto ad essa, inquadrando così parzialmente anche i giocatori.
Il tipo di inquadratura scelta influenza il modo in cui si trascriverà la partita su XG, dividendo orizzontalmente o verticalmente lo schermo del PC per vedere contemporaneamente il video della partita (usando ad esempio Windows Media Player o VLC) e la schermata di XG pronta per la trascrizione.
La luce da preferire per le riprese è quella naturale, in subordine quella artificiale diffusa e non diretta.
Questo per evitare fastidiosi riflessi sui dadi che li rendono molto spesso illegibili.
Per esperienza è meglio preferire dadi scuri (che limitano i riflessi) con puntini chiari, quelli neri opachi con puntini bianchi sono perfetti.
Ancora, se si riprende una partita giocata con la baffle box, è bene verificare che la stessa non interferisca con la visuale dei dadi. In questi casi è generalmente meglio posizionare la AC orizzontalmente.
Può sembrare strano a prima vista, ma il maggior numero di errori di ripresa in una partita (specialmente se a punteggio lungo, diciamo dai 9 pt in su) è dato dal dimenticarsi di far ripartire l'AC dopo averla messa in pausa per un break.
Consci di ciò, molti giocatori lasciano semplicemente l'AC accesa, anche se riprende per diversi minuti il vuoto cosmico.
In alternativa io la metto in pausa e la estraggo dal supporto appoggiandola sopra le pedine. Difficile dimenticare di riattivarla alla ripresa del gioco, anche se può sempre succedere.
Una volta terminata la ripresa della partita è sempre bene verificare se lo spazio disponibile residuo della SD è sufficiente per la registrazione del match successivo. In caso negativo è consigliabile sostituire la scheda SD con una vuota.
Durante tutto il processo di ripresa e specialmente in avvio è bene controllare che l'AC sia alimentata esternamente dalla PB. Questo lo si può verificare agevolmente sul monitor dell'AC in cui compare il simbolo di carica della batteria (in genere diverso per ogni modello).


TRASCRIZIONE

Come abbiamo avuto modo di dire, il software che viene universalmente utilizzato per la trascrizione delle partite è eXtremeGammon, in breve XG.
Nato nel 2009, l'ultima versione è la Pre-release 2.19.211.2671, purtroppo ferma al 2015.
Se ne possono acquistare da 1 a 5 licenze e costa da €53 a €32.
https://www.extremegammon.com/default.aspx
Esistono anche le versioni light per tablet e smartphone, scaricabili per pochi Euri da Play Store e da Apple Store. In queste versioni la trascrizione non è possibile e l'analisi è limitata inserendo una sola posizione per volta.
Possiamo tranquillamente affermare che ogni giocatore serio possiede la sua copia di XG.
Per impratichirsi con il processo di trascrizione è bene iniziare a riprendere delle partite di prova (ad esempio quelle giocate presso il proprio Club) e poi dal menu di XG scegliere File/New/Game Transcription (<CTRL-T>), e seguire le istruzioni disponibili nell'help di XG.


ANALISI

XG è uno strumento di analisi davvero formidabile.
Per ogni posizione può analizzare le singole mosse o le decisioni di cubo a 1, 2, 3 o 4-ply, cioè a dire prevedendo da 1 a 4 mosse successive, come fanno i bot che giocano a scacchi.
In aggiunta a ciò, le mosse e le decisioni di cubo possono essere analizzate a XG+ e XG++, in sostanza dei mini-rollout che portano via un po' di tempo ma che sono molto affidabili.
Infine, si possono impostare dei rollout veri e propri, ossia far giocare ad XG tante partite quante se ne vogliono, (in genere un multiplo di 1.296). In quest'ultimo caso si può scegliere se troncare i rollout (ad esempio raggiunta una posisione di bearoff) oppure eserguirli completi.

In genere si lascia che XG analizzi la partita mentre la si trascrive.
Alla fine della trascrizione, che abbiamo visto dura circa lo stesso tempo della partita, l'analisi è già pronta.
Lo standard di analisi generalmente accettato ed usato internazionalmente è quello BMAB (bgmastersab.com), che prevede le seguenti impostazioni:

Option/Settings/Analysis

Standard World Class Analysis
“Gigantic” search interval
15 x 8 bearoff database
resignation errors counting.

Una volta analizzata la vostra partita, inizia la vera e propria attività di apprendimento.
Seguite dall'inizio e passo passo ogni errore e decisione di cubo che avete preso e verificate gli errori più gravi domandandovi il perché dei vostri sbagli, specialmente quelli più gravi, i famosi blunder!
Se all'inizio non avrete risposte certe, provate a consultarvi con i giocatori più esperti, che senz'altro sapranno guidarvi attraverso un'analisi critica dei vostri errori e, in ultima istanza del vostro livello di gioco.


I TORNEI BMAB

L'obiettivo di BMAB (un'organizzazione internazionale nata per valutare oggettivamente il livello dei giocatori) è quello di assegnare i titoli di Maestro (3 livelli) e di Gran Maestro (3 livelli) in competizioni ufficiali, per conferire un grado di autorevolezza alle analisi con un minimo di punti esperienza (EP) dati dal numero di partite giocate moltiplicato per i punti match (ad esempio 6 partite agli 11 punti conferiscono 66 EP).
Nei tornei BMAB si riprendono tutte le partite (minimo ai 7 punti) e parte del montepremi è riservato al miglior PR (Performance Rating, un indice sintetico per giudicare l'abilità del giocatore).

Questa la tabella dei livelli di PR per XG

PR Categoria
0.0-2.5 World Champ
2.5-5.0 World Class
5.0-7.5 Expert
7.5-12.5 Advanced
12.5-17.5 Intermediate
17.5-22.5 Casual player
22.5-30.0 Beginner
>30.0 Distracted

Per un miglior svolgimento dei tornei BMAB, sarebbe utile che almeno metà dei partecipanti sia in possesso di una copia di XG e della propria attrezzatura, la sappia usare, sia in grado di trascrivere le partite su XG e possa caricare i filmati su un proprio canale YouTube, gratuito e semplicissimo da creare ed alimentare.


Home Page | CNB | Campionato | CIO "online" | Didattica | Links e Circoli | News | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu